About Milano, Italia - www.aboutmilan.com - Home | Contatti | Mappa del sito 

Cerca hotel a Milano

Hotel ico
Destinazione
Arrivo
Partenza
Migliore tariffa garantita!

I NAVIGLI DI LEONARDO DA VINCI


Scopri i Navigli di Leonardo da Vinci a MilanoL'idea iniziale di fare di Milano una città accessibile dal mare sono persi nella cronologia temporale che risale a prima dellla nascita del progetto e della costruzione del primo canale navigabile.

Fin dai tempi antichi molti corsi d'acqua che circondavano la città presentavano deviazioni atte a trasportare la forza idrica in città ma nessuno fiume o torrente era sufficentemente grande per assolvere alla funzione di cui la città necessitava disperatamente.

 

I Navigli di Milano sono canali artificiali costruiti tra 1179 (Naviglio Grande) e il sedicesimo secolo (Naviglio Martesana) con lo scopo di rendere Milano accessibile dai fiumi Ticino e Adda.

 

I Navigli erano rotte di passaggio non solo per il commercio verso Milano ma anche per il trasporto del Marmo di Candoglia, usato per la costruzione della Cattedrale di Milano e, in tempi recenti, una rotta di trasporto per rotoli di giornali usati dagli scrittori del Corriere della Sera.



La construzione del Naviglio Grande cominciò nel 1179 e nel 1209 il Naviglio arrivò a Milano. Sin dal primo giorno di costruzione, i migliori ingegneri si impegnarono nel progetto, tanto che ancora oggi è possibile ammirare l'innovativo sistema di dighe ideato da Leonardo da Vinci alla fine del quindicesimo secolo.

 

C'era una volta:  una veduta degli antichi Navigli, i canali navigabili di MilanoSi impiegarono solo 35 anni, dal 1439 al 1475 per costruire 90 chilometri di canali nel territorio di Milano, resi navigabili grazie all'esistenza di 25 valli, caratteristica che nessun altra città possiede. Lo sviluppo del sistema non si fermò a questo punto. Al contrario, quando Leonardo da Vinci cominciò a lavorare al nuovo progetto del 1482, il Martesana migliorò e cominciò ad avviare un nuovo sistema di canali che avrebbe reso la navigazione da Valtellina a Milano possibile.

 

Era il 1482 quando Leonardo da Vinci, appena arrivato a Milano, fu reclutato da Ludovico II il Moro che gli assegnò il compito di studiare un sistema che rendesse possibile la navigazione tra il Lago di Como e Milano. Leonardo, che aveva già progettato un sistema di dighe finalizzato a risolvere il problema della differenza di altezza, rendendo il territorio navigabile, non si lasciò sfuggire la possibilità di buttare giù alcuni schizzi, che sono oggi conservati all'interno del Museo dei Navigli.

 

Da quel momento i Navigli furono caratterizzati da un continuo sviluppo, dato dalla costruzione di nuovi canali e dighe. Questo è il modo in cui i Navigli diventarono un importante mezzo di comunicazione per la città di Milano.

 

Veduta dei Navigli, i canali navigabili di MilanoNella seconda metà del diciannovesimo secolo, il sistema fluviale di trasporto cominciò a decadere, un pò perchè risultava essere estremamente lento (3 km/h) e un pò per la competizione che si era venuta a creare con il sistema ferroviario, il treno cominciò a soppiantare la navigazione via fiume dentro e fuori dalle mura cittadine. Si progettò pertanto, la copertura di alcune parti dei canali all'interno della città, che fu attuata solo più tardi, nel 1929.

 

Al giorno d'oggi il termine Navigli, a Milano, è identificato con le due parti aperte del Naviglio Grande e del Naviglio Pavese e piu in geneale l'area tra i due canali, che è caratterizzata da molti Club notturni.



This Page Is Valid XHTML 1.1 This document validates as CSS!
© Copyright: About Milano - la tua guida turistica per la città di Milano
Webdesign and SEO by Web Marketing Team - P.I 05622420486