www.aboutmilan.com - Home | Contatti

I monumenti delle esposizioni universali


Una delle caratteristiche principali delle esposizioni Universali e che esse vengono installate in strutture appositamente costruite per l'occasione e che generalmente vengono smantellate al termine della manifestazione. Nei secoli abbiamo visto costruire gli edifici più strani e particolari, frutto della collaborazione e dell'ingegno di importanti artisti, architetti ed ingegneri, ma alcune di queste installazioni si sono rivelate essere molto di più che luoghi passeggeri e sono state innalzate a veri e propri monumenti che non avranno più lasciato la città per cui sono stati creati.

Photo credits

Crystal Palace - Londra 1851

Il Crystal Palace è un' enorme struttura in ferro battuto estesa su circa 84.000 metri quadri. L'edificio, pensato e costruito da un allora famoso costruttore di serre, Joseph Paxton, in occasione dell' Esposizione Universale di Londra del 1851, venne installato in Hide Park, per poi essere smantellato e riposizionato altrove alla fine della manifestazione. Ma nel 1936, il Crystal Palace venne completamente distrutto da un incendio. Poco tempo più tardi, Winston Churchill, commentando l' accaduto disse che quell'incendio aveva segnato la fine di un'epoca. Ancora oggi il Crystal Palace è presente in tutti i libri di storia dell'arte ed è fonte di ispirazione dell' architettura moderna.

Photo credits

Tour Eiffel - Parigi 1889

Costruita in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi dedicata al centenario della rivoluzione Francese, la Tour Eiffel è divenuta il simbolo stesso della capitale Francese. Tre anni, 300 operai, 18.000 pezzi di ferro forgiato, mezzo milione di chiodi e 324 metri d'altezza: questi sono i numeri della torre più famosa del mondo nata dal genio ingegneristico di Alexandre Gustave Eiffel, lo stesso che progettò l'interno della Statua della Libertà di New York. La Tour Eiffel rappresentava l'ingresso all'Esposizione Universale ed era previsto che stesse in piedi solo per 20 anni, ma la Torre era ormai l'emblema della crescita e dello sviluppo tecnologico della città, e dopo le prime resistenze divenne "il monumento" più visitato di Francia.

Photo credits

Acquario Civico- Milano 1906

L'Acquario Civico di Milano è la costruzione che ci ha lasciato in eredità l'Esposizione Universale di Milano nel 1906, dedicata al tema dei trasporti, per festeggiare l'apertura del grande Traforo del Sempione.
L'acquario Civico è il terzo acquario più antico d' Europa ed è ospitato dalla struttura, emblema dello Stile Liberty milanese, progettata dall'architetto Sebastiano Locati. La storia dell'Acquario Civico di Milano è molto travagliata, ha visto chiusure, bombardamenti, riaperture e così via, fino all'ultima grande ristrutturazione iniziata nel 2003 ma terminata poi nel 2006, in occasione del centenario della sua costruzione.

Photo credits

E.U.R - Roma 1942

Siamo tutti a conoscenza che nella capitale ci sia un quartiere molto prestigioso che si chiama E.U.R. Ma forse non tutti sanno che la sigla E.U.R è l'acronimo di Esposizione Universale Roma. Quello che oggi è il quartiere, infatti, venne concepito come l'area entro la quale avrebbe avuto luogo l'Esposizione Universale di Roma nel 1942, poi saltata per vari motivi, tra cui ovviamente, quelli legati alla seconda guerra mondiale.

Photo credits

Atomium - Bruxelles 1958

L'Atomium è l'imponente monumento interamente in acciaio costruito in occasione dell' Esposizione Universale di Bruxelles nel 1958. Progettato dall'architetto Andrè Waterkeyn, questo monumento si erige su 103 metri di altezza al centro di Parco Heysel , con una struttura assai particolare costituita da 9 sfere d'acciaio che rappresentano un cristallo di ferro ingrandito ben 165 miliardi di volte, e all' interno delle quali (quelle accessibili al pubblico) vengono allestite delle mostre.
La struttura, a metà strada tra l'architettura e la scultura doveva durare solo per i sei mesi dell' Expo, ma nata come simbolo dei progressi scientifici e tecnologici riscosse un tale successo che non venne mai più smantellata.

Photo credits

Space Needle - Seattle 1962

Lo Space Needle è una torre alta ben 184 metri di altezza e con una base di 42 metri, progettata dall'architetto John Graham in occasione dell'esposizione Universale di Seattle nel 1962. Questa splendida creazione architettonica che sfiora il cielo si Seattle è dotata di una particolare piastra panoramica dalla quale è possibile vedere tutta la città, ed inoltre a 152 metri di altezza è situato lo Skycity Restaurant. La torre è uno dei monumenti più interessanti lasciati in eredità dalle esposizioni e ancora oggi è attrazione turistica per migliaia di visitatori ogni giorno.

Photo credits

Acquario - Genova 1992

L' Aquario di Genova è il più grande acquario d' Italia e in Europa è secondo soltanto a quello di Valencia. L'Acquario è stato costruito in occasione dell'Esposizione Specializzata del 1992 intitolata "Cristoforo Colombo.La nave e il mare". La struttura situata a Ponte Spinola si sviluppa su 5 piani con una superficie complessiva di 9.700 metri quadri, percorribili con un percorso della durata di circa 2 ore e mezza, durante le quali è possibile ammirare tutte le specie marine ed acquatiche esistenti.

Photo credits

Monastero di Santa Maria de las Cuevas - Siviglia 1992

Il 1992 oltre a Genova vide protagonista di una Expo un'altra splendida città europea, Siviglia. In occasione di questa manifestazione un antico monumento Andaluso, La Cartuja de las Cuevas, venne messo in mano ad un ricco team di architetti per essere restaurato e adattato a sede espositiva dell'Esposizione Universale. 35.000 metri quadri di magnifica bellezza architettonica, divisi in aree tematiche, hanno fatto da scenario all'evento di Siviglia. Dopo il 1992 il Monastero di Santa Maria de las Cuevas divenne una delle strutture più visitate nel mondo.

Photo credits

Il Padiglione Oceanico - Lisbona 1998

Il Padiglione Oceanico di Lisbona, costruito per l'Esposizione Specializzata del 1998 è il più grande acquario oceanografico d'Europa. Progettato dall'architetto americano Peter Chermayeff, il Padiglione Oceanico è una struttura complessa e suggestiva che ospita al suo interno le più disparate specie marine oceaniche esistenti. L'area espositiva si estende su 6.000 metri quadri e può ospitare contemporaneamente circa 30.000 visitatori.


This Page Is Valid XHTML 1.1 This document validates as CSS!
© Copyright: About Milano - la tua guida turistica per la città di Milano
Webdesign and SEO by Web Marketing Team - P.I 05622420486